Il grande regno dell’emergenza

Oggi pomeriggio, alle 18.30, ospitiamo in libreria Alessandro Raveggi e il suo libro di racconti Il grande regno dell’emergenza (LiberAria, 2016). A parlarne con lui ci saranno due amici, Martino Baldi e Roberto Gerace.  Se vi state domandando perché dovreste venire in libreria a incontrare questi tre signori,  ecco cosa scrive, recensendolo, The Buzzing Page, blogger e pure lei amica: «Non solo perché ti passano davanti situazioni così reali da sembrare paradossali e così surreali dall’apparire addirittura banali, non solo perché certe frasi ti arrivano come un pugno nel costato, non solo perché c’è dell’ironia pungente ma anche dolcissima, ma anche perché la lingua è utilizzata in maniera studiata e sapiente, si vede insomma che Alessandro Raveggi sa scrivere, ed è uno scrittore che proprio ti carica, che ti galvanizza.» Credo che Beatrice abbia colto alla perfezione, con questa frase che mi piace molto, la scrittura e la cifra di Raveggi. Una scrittura fatta di tempi velocissimi a volte, più lenta e cadenzata altre, che stordisce il lettore creando uno strano senso di attesa. I racconti di Alessandro Raveggi, sia i più autobiografici (che secondo me si lasciano dietro una traccia diversa, non voglio dire migliore, ma più vicina sicuramente alla mia sensibilità di lettrice, forse proprio perché attingono dalla vita vissuta) che quelli più surreali, hanno una dolcezza che sconfina nella disperazione, in un senso di impossibilità e di impotenza. Si ironizza e si esaspera. Si soffre un po’ leggendo questi racconti. Ma soffrire un po’ a volte è necessario.

RAVEGGI-twitter.jpg

La locandina è di Tirez sur le Graphiste

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...